fbpx

Presentata la Prima Edizione del “Sicilia Progetto Giovani”

Venerdì 4 febbraio è stata presentata, presso l’aula Magna dell’Endo-Fap di Palermo, la prima edizione del “Sicilia Progetto Giovani”.

Tale iniziativa nasce dell’attenzione che la nostra scuola, da sempre, mostra nei confronti della crescita personale e della realizzazione personale dei propri allievi. L’incontro ha avuto la finalità di far conoscere a studenti tra i 13 e i 18 anni, alle famiglie nonché a docenti delle scuole medie, sindacati e rappresentanti di diverse associazioni, la nostra offerta formativa, la nostra peculiare strategia didattica e il nostro “modus operandi”.

I compiti di realtà

Il nostro progetto si caratterizza per la didattica innovativa che predilige formare culturalmente e professionalmente i ragazzi attraverso i compiti di realtà. Crediamo, infatti, che “si impari facendo”, costruendo prodotti concreti sostenuti da informazioni che – dal momento teorico- sappiano subito attualizzarsi nel “fare”, “costruire”, “realizzare”. I ragazzi, coordinati dai docenti, realizzano – attraverso una serie di attività mirate- un progetto comune e, così facendo, imparano. A tal proposito, sono stati mostrati ai presenti alcuni compiti di realtà realizzati dai nostri allievi; molti progetti hanno partecipato a prestigiosi concorsi nazionali riportando plurime vittorie.

Progetto Erasmus ed altre attività

Ma, come abbiamo avuto modo di spiegare durante il “Sicilia Progetto Giovani”, la nostra offerta scolastica trova le proprie basi anche nell’idea di accoglienza, inclusione e socializzazione. Ecco perché l’Endo-Fap ha abbracciato anche quest’anno il progetto Erasmus. Sono stati, infatti, selezionati alcuni allievi ed è stato loro offerto una stage di 3 settimane presso un Paese europeo (a scelta tra Germania, Spagna, Irlanda e Francia). Tale esperienza non riveste solamente un altissimo valore umano mettendo i nostri ragazzi a contatto con realtà internazionali ed altre culture, ma è anche un modo per far loro apprendere una lingua straniera “in loco”, attraverso il vivo utilizzo, nonché di effettuare stage presso grandi aziende europee.

Abbiamo anche mostrato come la crescita personale e culturale dei nostri ragazzi sia favorita da diverse attività integrative; infatti, durante l’anno scolastico, vengono loro offerti corsi gratuiti di chitarra e pianoforte, attività teatrali, sportive ed incontri culturali.

Inserimento lavorativo

Ma ciò che ha particolarmente colpito i partecipanti alla prima edizione del “Sicilia Progetto Giovani” è certamente la lungimiranza del nostro progetto formativo. La didattica messa in atto dall’Endo-Fap, infatti, segue i propri studenti a tutto tondo: dal loro primo anno di scuola al momento del conseguimento dell’attestato, dall’acquisizione della qualifica all’inserimento nel mondo del lavoro.

Ecco perché, durante l’anno scolastico, l’Endo-Fap mette in atto interventi mirati da sviluppare in laboratorio, coinvolgendo imprenditori e personale specializzato di aziende del settore (meccatronici, elettricisti, termoidraulici, saldatori, parrucchieri, estetisti, cuochi). In tal modo, si riduce la distanza scuola/azienda: lo studente viene idealmente introdotto nel mondo imprenditoriale e l’azienda presente ha modo di conoscerlo, intravederne le potenzialità lavorative e decidere chi assumere nel proprio organico. Gli stages ed i tirocini previsti completeranno l’opera formativa.

Accompagnamo per mano lo studente: dalla scuola al mondo del lavoro

Ma l’azione dell’Endo-Fap non termina nel momento in cui lo studente conclude il proprio ciclo formativo! A questo punto, infatti, entra in gioco un servizio erogato dall’Agenzia per il Lavoro (APL Endo-Fap). L’APL mette in contatto allievi qualificati e disoccupati con grande aziende nazionali e internazionali per una assunzione immediata. Con cadenza periodica molte aziende del territorio incontrano presso l’APL allievi qualificati: dopo un iniziale colloquio li vedono all’opera nei laboratori e nelle officine, al fine di assumerli.

I risultati

I risultati dell’ultimo anno sono sorprendenti: ben l’85% degli allievi che hanno sostenuto il colloquio sono stati assunti.

 

La prima edizione del “Sicilia Progetto Giovani” ha registrato un successo di pubblico nonché di intenti: abbiamo mostrato chi siamo, come lavoriamo e il nostro modo di progettare il futuro dei nostri alunni.

Leave a comment

Il nostro sito web utilizza solo i cookie tecnici necessari al funzionamento della piattaforma stessa.